Fabula e intreccio in Pulp fiction

Oltre che per l’umorismo nero, un «umorismo ghignante a volte irresistibile», con cui il regista Quentin Tarantino «sdrammatizza le situazioni più truci» (Il Mereghetti. Dizionario dei film), oltre per i dialoghi tanto assurdi quanto memorabili e per l’ottima direzione degli attori, Pulp Fiction è entrato nella storia del cinema per il «perfetto gioco d’incastri» (ibidem), ovvero il sapiente intreccio, con cui il regista, che è anche sceneggiatore del film, ha saputo montare la fabula.

A prima vista, questo gioco d’incastri non rivela facilmente il segreto della sua perfezione, ma se trattiamo il film come un qualsiasi testo (dal latino texĕre «tessere») e lo smontiamo, individuando la serie ordinata di scene che lo compongono, come per magia l’ordito (fabula) si rivelerà sotto la trama (intreccio).

Intreccio Fabula
Scene:

1 Coffe shop

2 Vincent e Jules

3 La valigetta

4 L’accordo

5 Lo spacciatore

6 Mia

7 Il ballo

8 Overdose

9 Salvataggio

10 L’orologio

11 Fabienne

12 Distrazione

13 Morte di Vincent

14 Al semaforo

15 La violenza

16 La vendetta

17 Miracolo

18 L’errore

19 Jimmie

20 I rinforzi

21 Wolf

22 A colazione

23 La rapina

24 Finale

Scene:

2 Vincent e Jules

3 La valigetta

17 Miracolo

18 L’errore

19 Jimmie

20 I rinforzi

21 Wolf

22 A colazione / 1 Coffe shop

23 La rapina

24 Finale

4 L’accordo

5 Lo spacciatore

6 Mia

7 Il ballo

8 Overdose

9 Salvataggio

10 L’orologio

11 Fabienne

12 Distrazione

13 Morte di Vincent

14 Al semaforo

15 La violenza

16 La vendetta

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: