Programma Latino (2^B)

Istituto C. Varano – Camerino

Liceo Linguistico

Classe 1^ B

Docente: Valerio Cuccaroni

Programmazione Latino a.s. 2013-2014

COMPETENZE DISCIPLINARI CERTIFICABILI

  • Acquisizione di sicure competenze fonologiche.

  • Acquisizione sul piano teorico ed operativo delle strutture morfosintattiche della lingua latina.

  • Acquisizione di un bagaglio lessicale essenziale.

  • Acquisizione di un adeguato metodo di traduzione di brani latini prima di semplice e poi di media difficoltà.

  • Corretta e agevole consultazione del dizionario.

COMPETENZE MINIME DA RAGGIUNGERE

  • Saper leggere il testo latino.

  • Saper individuare e riconoscere le strutture di base della morfologia e della sintassi dei casi.

  • Possedere un sufficiente bagaglio lessicale.

  • Avere acquisito un’adeguata tecnica di traduzione.

  • Saper comprendere la struttura e il significato di semplici testi.

  • Saper consultare correttamente il dizionario.

CONTENUTI

I

quadrimestre

– Accertamento del livello di partenza: ripasso delle strutture morfosintattiche della lingua italiana apprese alla scuola media.

– Nozioni di fonetica; quantità e accento; morfemi lessicali, grammaticali, modificanti; la flessione nominale; la flessione verbale; indicativo presente, imperfetto e futuro semplice, imperativo e infinito di «sum»; l’ordine delle parole.

– La prima declinazione e le sue particolarità; presente attivo e passivo dell’indicativo, imperativo e infinito delle 4 coniugazioni; attributo e apposizione; complementi predicativi del soggetto e dell’oggetto; complementi di vantaggio, agente e causa efficiente, mezzo, modo, compagnia e unione, stato in luogo; congiunzioni copulative e avversative.

– La seconda declinazione e le sue particolarità; imperfetto indicativo attivo e passivo delle 4 coniugazioni; complemento di causa; la proposizione causale; complementi di luogo; il caso locativo; la funzione di denominazione; congiunzioni coordinanti disgiuntive e dichiarative.

II

quadrimestre

– La terza declinazione e le sue particolarità; complementi di tempo e di qualità.

– Indicativo futuro attivo e passivo delle 4 coniugazioni; «sum»: tempi composti dell’indicativo; imperativo futuro; verbi in «io»; aggettivi della prima e della seconda classe; aggettivi possessivi e pronominali; la formazione degli avverbi; il dativo di possesso.

– Pronomi personali di 1° e 2° persona; il paradigma completo dei verbi latini; le funzioni di luogo; complementi di limitazione, materia e argomento; la proposizione temporale e causale.

– La quarta declinazione e le sue particolarità.

– La quinta declinazione e le sue particolarità.

MODULI/AMBITI INTERDISCIPLINARI E PLURIDISCIPLINARI

Saranno realizzati continui riferimenti alla lingua italiana per la riflessione sulle strutture linguistiche, l’etimologia e il significato delle parole; con la storia e la storia dell’arte per gli aspetti di civiltà.

METODI E STRUMENTI

Inizialmente saranno effettuate la revisione e l’integrazione dei principali elementi di analisi logica e analisi del periodo.

Lezione frontale e lezione dialogata.

Utilizzo di procedimenti induttivi e deduttivi secondo i diversi contenuti.

Si utilizzerà il libro di testo in uso e tutti gli strumenti, anche in formato elettronico, utili a motivare l’allievo, migliorandone competenze e capacità.

ATTIVITÀ

Esercitazioni mirate a focalizzare contenuti grammaticali particolari.

Esercitazioni in classe e a casa, individuali e in gruppo, guidate con o senza l’ausilio del dizionario.

Correzione ragionata alla lavagna degli esercizi assegnati.

Ampliamento lessicale e uso della rubrica.

TIPOLOGIA VERIFICHE

Verifiche formative in itinere di tipo orale o scritto (esercizi assegnati come compito a casa).

Verifiche sommative orali o scritte (brani da tradurre o esercizi di tipo grammaticale) alla fine dell’argomento e dell’unità didattica.

CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE PROVE SCRITTE

Capacità di comprensione del significato del testo.

Competenze morfosintattiche.

Capacità di tradurre e resa lessicale.

CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE PROVE ORALI

Conoscenze delle strutture morfosintattiche.

Capacità di riconoscere e applicare regole.

Capacità di esporre le regole e il funzionamento delle strutture.

ATTIVITÀ EXTRACURRICULARI E PROGETTUALI: TIPOLOGIA/OBIETTIVI/TEMPI

Visita di istruzione a siti particolarmente significativi della durata di un giorno.

ATTIVITÀ DI RECUPERO

All’interno delle ore curriculari, qualora si presenti la necessità di consolidare conoscenze o abilità per tutta la classe; con gli interventi extracurriculari pomeridiani per il gruppo di alunni in difficoltà; con lo sportello didattico su richiesta dei singoli studenti.

ATTIVITÀ DI APPROFONDIMENTO

Saranno approfonditi aspetti della civiltà romana con l’utilizzo di schede lessicali, fotocopie e testi di supporto; saranno effettuati collegamenti con la storia, dando spazio alla lettura di documenti. Laboratorio di traduzione.

Camerino, 11 ottobre 2013 L’insegnante

Prof. Valerio Cuccaroni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: