Indoeuropei

Una sintetica mappa concettuale sui popoli indoeuropei.

indoeuropeiATTENZIONE: in alto a destra c’è scritto «scoperti alla fine del XVIII secolo». Per la precisione, nel 1700 grammatici e studiosi intravidero una affinità e originaria unità di molte lingue diffuse in Europa, in Russia e nell’antichità in India. Questa affinità, divenuta certanella seconda metà del secolo, con W. Jones, infine fu confermata dalle indagini dei fratelli Schlegel, dei Grimm, di W. von Humboldt e F. Bopp, che nel 1833 pubblicò una grammatica comparata delle lingue indoeuropee, allora note (sanscrito, iranico, greco, latino, lituano, gotico e tedesco; nella seconda edizione del 1857 comprese anche l’armeno e l’antico slavo). Attualmente si contano 12 rami della famiglia delle lingue indoeuropee. La parentela linguistica è l’unica che è stata verificata nel secondo Novecento, mentre è stata smentita l’esistenza di un unico popolo indoeuropeo, gli Ariani, che era stata ipotizzata, fra Ottocento e Novecento, dai Tedeschi, i quali si sentivano i diretti discendenti di quel popolo, ritenuto originario del Nord Europa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: