Le guerre puniche come un videogioco

Credits e precisazioni. Per realizzare questo video uno youtuber, Giuseppe D’Addio, ha montato video presenti nel videogioco Imperium, proprietà di Haemimont Games e FX Entertainment. Pur con un tono enfatico, più adatto ai poemi epici che alla ricostruzione storiografica, la ricostruzione del video è precisa e attendibile. Occorre però aggiungere che Roma, al termine della prima guerra punica, non si limita ad appropriarsi di Sicilia, Sardegna e Corsica, ma le trasforma nelle prime province del suo impero. Allo stesso modo bisogna precisare che è il 146 a.C. l’anno in cui avviene la distruzione di Cartagine da parte di Roma, seguendo l’imperativo di Marco Porcio Catone “il censore”, ripetuto più volte in Senato, dal 157 a.C. fino alla sua morte nel 149 a.C., con la celebre frase Carthago delenda est (Cartagine deve essere distrutta), riportata con varianti da molti autori (fonti: Plutarco, Vita di Catone il maggiore, 27; Plinio il vecchio, Naturalis Historia, XV, 74; Floro, Epitomae de Tito Livio bellorum omnium annorum DCC, I, 31, 4, Aurelio Vittore, De viris illustribus, 47, 8, Tito Livio, Ab Urbe condita, periocha de libro XLIX). Una volta distrutta Cartagine il suo territorio venne trasformato in provincia d’Africa. Essendo le province una struttura fondamentale dell’impero romano, va ricordato che esse erano affidate a governatori con funzioni politico-militari, giudiziarie e fiscali. L’incarico di governatore era riservato a pretori, propretori, proconsoli, perché i suoi poteri erano molteplici e consentivano di arricchirsi. Gli abitanti delle province, i provinciali, non erano cittadini o alleati, ma sudditi e al contrario dei cittadini romani dovevano pagare a Roma numerose imposte (fondiarie, sul reddito, indirette come dazi sulle mercie, canoni per lo sfruttamento di miniere, ecc.), che venivano riscosse da società private di esattori, i pubblicani.

Rispondi alle seguenti domande (tratte da Limes 1): qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: