Sono irretito | Social e libertà

La notizia che Facebook ha autorizzato, in alcuni paesi, i messaggi di odio contro i soldati russi e i messaggi di morte contro Putin mi ha convinto ad abbandonare Facebook.

Mi iscrissi al social network di Zuckerberg nel 2008 per ragioni professionali, pedagogiche e giornalistiche: desideravo analizzare l’uso del nuovo mezzo di comunicazione da parte dei miei allievi e delle mie allieve di una classe quinta e usarlo per promuovere iniziative culturali da me organizzate. Da alcuni anni i miei studenti e le mie studentesse non usano più Facebook, ma Instagram, pertanto mi sono iscritto anche a questo social network, acquistato, per la straordinaria diffusione tra i giovani, da Zuckerberg, che non si è lasciato sfuggire neanche il servizio di messaggistica WhatsApp.

Ho disinstallato Instagram dal telefono, per non essere tentato di consultarlo compulsivamente, pertanto, non essendo agevole consultarlo via internet, da mesi non lo frequento più, se non per monitorare le attività dei miei allievi e delle mie allieve del laboratorio di giornalismo, che hanno creato su Instagram una espansione elettronica del giornalino d’istituto.

Lasciare Facebook non è stato problematico, almeno finora. Sono passati solo 5 giorni ma sono deciso: la mia intenzione è cancellare il mio account e se non l’ho ancora fatto è perché Facebook non mi ha ancora inviato il file con le informazioni che ho provato a scaricare, finora invano.

Avrei voluto abbandonare anche WhatsApp ma non mi è stato ancora possibile. Mi sono reso conto di non poterlo fare: sono inserito in molti gruppi a cui non posso chiedere di passare su un altro social network di messaggistica. Se non avessi un ruolo di rappresentanza nell’associazione Nie Wiem, rinuncerei alle comunicazioni istantanee di WhatsApp, cercando di tornare agli incontri dal vivo con le persone, ridottisi da quando è invalso questo metodo di relazione umana.

La rete del net-work può essere un mezzo di comunicazione ma anche di coercizione: la rete obbliga a usarla, irretisce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: